Calcolo Rata Piccolo Prestito

Calcolo Rata Piccolo Prestito
Per calcolare la rata di un piccolo prestito si può fare riferimento a siti online, con calcolatori appositi. Più in generale, è necessario comprendere la differenza tra tassi TAN e TAEG.

Il piccolo prestito è la soluzione finanziaria adatta a molte delle esigenze quotidiane, spesso sorte all’improvviso, e trasversali a tutte le classi sociali.
Per le sue caratteristiche, questo genere di prestiti è molto diffuso online, anche perché sulla rete è possibile usufruire congiuntamente dei vantaggi sia del piccolo prestito che di quelli online, in termini di velocità di loro erogazione e di costi più contenuti.

Per calcolare la rata del finanziamento ricevuto, è possibile accedere in rete a diversi siti, dove un calcolatore procederà a determinare l’importo, immettendo i dati del piccolo prestito, quali la somma, la durata del rimborso e il tasso applicato, oltre ad altre eventuali informazioni richieste.

Più in generale, possiamo affermare che il piccolo prestito può essere gravato, tuttavia, da interessi nominali più alti, a causa della presenza dei costi fissi, che incidono maggiormente su un importo più basso. Ad esempio, un costo per l’istruttoria di 50 euro rappresenta il 5% di un prestito da mille euro, ma solo lo 0,5% su uno di 10 mila euro, per cui quando andiamo a comparare i costi tra tipologie differenti di prestiti, dobbiamo tenere in considerazione queste situazioni, che altrimenti rischiano di non essere ben comprese.

Il primo dato da leggere è il TAN, cioè il Tasso Annuo Netto, che rappresenta l’interesse applicato sul finanziamento. Esso è indicativo del costo del prestito, ma non in modo complessivo, in quanto solo il TAEG (Tasso Annuo Effettivo Globale) ci indica i costi in modo più puntuale, essendo inclusivo di tutte le altre spese per il finanziamento, come le spese notarili, di assicurazioni, l’addebito per l’invio della rata, etc.

Per questo motivo, nel caso di un piccolo prestito, a maggior ragione, i tassi TAN e TAEG tenderanno a divergere anche di molto, con quest’ultimo che potrebbe risultare ben più alto del primo.