Consolidamento Debiti

Consolidamento Debiti
Il consolidamento debiti è una forma di finanziamento che consiste nella possibilità di estinguere vecchi e diversi debiti con uno nuovo, che li accorpi, magari offrendo soluzioni finanziarie più vantaggiose.

Il consolidamento debiti è una forma di finanziamento, che consiste nella sostituzione di vecchi debiti, con un altro nuovo finanziamento, che estinguendoli, li sostituisce.

Di fatto, siamo in presenza di una banca o finanziaria, che si fa carico, su richiesta di un cliente, di ripagare i suoi debiti alle altre banche o finanziarie, estinguendoli e sostituendoli con un debito nuovo.

La convenienza principale, spesso, di questa operazione finanziaria consiste nella possibilità di accorpare tutte le precedenti scadenze di pagamento, in un’unica rata mensile, sgravando il debitore dall’incombenza di dovere provvedere a diversi pagamenti, nel corso del mese.

Inoltre, la convenienza può anche essere di tipo economico, anzi lo è in genere. Infatti, oltre ad accorpare i pagamenti, questi potrebbero divenire più agevoli da restituire per il debitore, grazie a una rata più bassa, che potrebbe essere determinata per effetto di un tasso minore e/o dell’allungamento del periodo del rimborso.

Ciò avviene, di solito, quando si passa da tanti piccolo prestiti, di somme modeste, che in genere offrono tassi più alti dei prestiti di maggiore entità, a un unico grande finanziamento; così come quando si passa da alcune forme di accesso al credito, come le carte revolving, la cui comodità di pagamento si paga quasi sempre a colpi di interessi molto più alti della media dei prestiti sul mercato.

Altro aspetto che va specificato è che una condizione per potere usufruire del consolidamento debiti è di non avere avuto precedenti problemi con i vecchi creditori, perché è ovvio che nessuna banca o finanziaria sarebbe disposta a finanziare un quasi sicuro cattivo pagatore, rischiando la sofferenza del proprio credito.

Infine, si rammenta che il nuovo creditore subentra ai precedenti anche nelle garanzie reali, qualora loro concesse dal debitore; per cui, se grava una garanzia su un immobile, il nuovo creditore vi subentrerà automaticamente.