Prestito Online

Prestito Online
Il prestito online è un normale finanziamento, che viene però erogato direttamente online, consentendo così di abbattere i costi dei normali finanziamenti agli sportelli, così come tempi più rapidi di erogazione, grazie al risparmio dei costi fisici.

Con il diffondersi della rete, ormai alla portata di tutti, anche il sistema creditizio si è avviato verso una rivoluzione, che spesso risulta proprio a vantaggio di chi vuole richiedere un finanziamento.
Una delle nuove opportunità di accesso al credito è data dai prestito online. Trattasi di normali finanziamenti, che differiscono da quello tradizionali, per il fatto che non bisogna andare presso una banca o una società finanziaria, per richiederli, né vengono erogati allo sportello.

Il prestito online è una soluzione, che permette al potenziale cliente di ricevere quanto richiesto, restando comodamente seduto in casa propria, solo essendo collegato al computer. E cosa, forse, ancora migliore è che lo stesso preventivo potrà essere fatto online, per cui oggi è possibile richiedere e valutare una mole anche enorme di preventivi, senza nemmeno uscire di casa, risparmiando fatica e tempo.

Le banche e le finanziarie che offrono soluzioni online sono numerosissime e molto spesso si tratta delle stesse banche, che hanno le filiali fisiche vicino casa nostra. Semplicemente, si tratta di un servizio in più.

Richiedere un prestito online, dopo avere valutato il preventivo, è un’operazione semplice, che consente di raggiungere due obiettivi: tempi celeri di erogazione e abbattimento del costo di finanziamento.

Grazie alla più veloce fase istruttoria, infatti, è possibile mediamente vedersi accreditata la somma richiesta, entro pochi giorni lavorativi, in genere, almeno tre. E’ ovvio che al crescere della somma richiesta, la fase istruttoria si allunga e potrebbero essere richieste ulteriori garanzie, determinando tempi più lunghi di erogazione. Lo stesso dicasi nel caso in cui si sia proceduto a richiedere più prestiti online, in quanto le banche o finanziarie non vedono di buon occhio che si inoltrino contemporaneamente più pratiche di richiesta di finanziamento.

Infine, grazie all’inesistenza di costi fisici, tipici di una banca tradizionale (luce, personale allo sportello, affitti, etc.), i costi di mediazione si abbassano, per cui si può usufruire di tassi più bassi, rispetto agli omologhi prestiti “off-line”.